icons/order/deliveryCreated with Sketch. Spedizione gratuita icons/order/return_in_storeCreated with Sketch. Reso gratuito nel negozio icons/order/paymentCreated with Sketch. Tutti i metodi di pagamento in uso
icons/arrows/arrow_default-smallCreated with Sketch.
UpAndDown_2560x1080px_1903

 

UP AND DOWN

Le mountain bike elettriche stanno conquistando le montagne svizzere. E, sia uphill che downhill, assicurano grande divertimento.

TESTO: BIRTE MUSSMANN FOTO: VALENTIN LUTHIGER

 

Se fino a qualche anno fa le mountain bike con motore elettrico strappavano al massimo qualche sorriso, oggi sono parte integrante dell’universo della mountain bike. I vantaggi delle mountain bike elettriche sono evidenti: grazie all’aiuto fornito dal motore elettrico, salite e discese diventano più agevoli, consentendo ai ciclisti di affrontare percorsi più lunghi e con maggiori dislivelli.

Con l’aiuto del motore, il ciclista o la ciclista può distribuire meglio le forze fisiche, per agire nelle situazioni decisive con maggiore potenza e forza mentale. La maggior parte delle batterie ha una capacità energetica di circa 400 - 500 wattore. Per quanto tempo la bicicletta è in grado di trasportare il ciclista dipende da vari fattori, tra cui il peso da trasportare, la prestazione personale (del ciclista), la pendenza o le caratteristiche del terreno. In virtù della posizione spesso centrale del motore, il baricentro delle mountain bike è molto basso, il che costituisce un vantaggio sui tratti più stretti e difficili di un trail.

Tra i fabbricanti di motori delle moderne biciclette elettriche ci sono aziende come Bosch, Panasonic, Yamaha, Shimano e Brose. Vista l’ormai enorme offerta di mountain bike elettriche, prima dell’acquisto è bene che ciascuno si chiarisca esattamente che requisiti deve soddisfare la propria mountain bike. O, in altre parole: com’è il rilievo della zona in cui si utilizzerà la mountain bike elettrica? Che modello scegliere, hardtail o fully? Questo è il dilemma.

Le mountain bike (elettriche) si suddividono in diverse categorie. Le due categorie che illustriamo di seguito forniscono delle indicazioni in merito alle sospensioni e all’ammortizzazione della bicicletta. I modelli hardtail sono spartani e richiamano la dotazione originale delle mountain bike. Hanno soltanto una forcella, d’acciaio o ammortizzata, sulla ruota anteriore, mentre la ruota posteriore non è ammortizzata. Questo tipo di dotazione rende la guida veloce e immediata, sui terreni impervi richiede però sicurezza nella guida e una tecnica adeguata. In questa categoria si vanno sempre più affermando modelli specifici per i percorsi su terreni impegnativi. La seconda categoria è composta dalle cosiddette fully. Il termine non indica l’omonimo comune del Canton Vallese, ma è l’abbreviazione di “full suspension” (sospensione integrale), la caratteristica che costituisce la differenza sostanziale tra le due categorie. Infatti le e-fully, come vengono chiamate le mountain bike elettriche a sospensione integrale, hanno sospensioni sia sulla ruota anteriore che posteriore, ossia sono dotate di ammortizzazione e giunti flessibili. Sui terreni accidentati questa caratteristica assicura maggiore comfort e una buona trazione, che si notano specialmente in discesa.

Good to know: chi utilizza la mountain bike elettrica non solo fuori strada, ma anche su strada, deve ricordare che si tratta di un mezzo sportivo, la cui dotazione di base non è fatta per l’uso “normale” e che quindi dev’essere modificata.

 

 

Acquista l’equipaggiamento per la tua prossima avventura in mountain bike

Scopri il nostro assortimento di biciclette elettriche