icons/order/deliveryCreated with Sketch. Spedizione gratuita icons/order/return_in_storeCreated with Sketch. Reso gratuito nel negozio icons/order/paymentCreated with Sketch. Tutti i metodi di pagamento in uso
icons/arrows/arrow_default-smallCreated with Sketch.
ochsner-sport-jan-van-berkel_2021_h

NOME:

JAN VAN BERKEL

DATA DI NASCITA:

27 MARZO 1986

LUOGO DI NASCITA:

BÜLACH, ZURIGO, SVIZZERA

DISCIPLINA:

TRIATHLON SU LUNGA DISTANZA (IRONMAN)


DA UN SOGNO OLIMPICO INFRANTO AI SUCCESSI NELL’IRONMAN

Jan Van Berkel è appassionato di triathlon fin da bambino. A soli 10 anni vinse infatti la sua prima medaglia d’argento ai campionati svizzeri. Terminati gli studi di legge, Jan, che a quei tempi gareggiava sulla corta distanza, si dedicò anima e corpo alla preparazione per la qualificazione alle Olimpiadi. Purtroppo però non riuscì a soddisfare tutti i criteri di qualificazione e vide così sfumare il sogno di partecipare alle Olimpiadi del 2012 a Londra, ma non si lasciò scoraggiare da questa battuta d’arresto. Al contrario: è proprio grazie a questo sogno infranto che Jan è diventato l’atleta che oggi conosciamo. Dopo la mancata qualificazione alle Olimpiadi, Jan si dedicò alla distanza dell’Ironman (3,86 km a nuoto, 180,2 km in bicicletta e 42,195 km di corsa).

E il successo non tardò ad arrivare. Al suo debutto nell’Ironman di Zurigo, nel luglio del 2012, dopo solo sei settimane di preparazione Jan riuscì a piazzarsi al secondo posto, ancora prima del 7 agosto 2012, data in cui avrebbe dovuto gareggiare nelle Olimpiadi di Londra. Nel 2015, sempre a Zurigo, vinse nuovamente la medaglia d’argento, seguita da due terzi posti nel 2016 e 2017. Nel 2018 venne incoronato per la prima volta campione nella Ironman svizzera. L’anno seguente difese con successo il titolo svizzero a Zurigo, festeggiando ancora una volta la vittoria con il pubblico della sua città.

Ancora prima del primo trionfo a Zurigo, Jan van Berkel, soprannominato «The Berkelizer», aveva polverizzato il proprio record sulla lunga distanza. Nell’aprile del 2018 Jan van Berkel riuscì a concludere l’Ironman Texas sotto la magica soglia delle 8 ore, stabilendo il nuovo record svizzero di 7:48:40.

Alle Hawaii, dove i migliori atleti del mondo si disputano il titolo mondiale Ironman in condizioni climatiche impegnative, Jan finora ha registrato alti e bassi. Nel 2015 riuscì per la prima volta ad entrare in ambito professionistico partecipando all’Ironman World Championships a Kona, Hawaii. Purtroppo, proprio al suo debutto da professionista, nella giornata della gara, reduce dalla frazione di nuoto, si procurò una ferita al malleolo che gli fece concludere la gara con un deludente 95° posto. Ma anche questa sconfitta gli fornì la motivazione che lo portò, alla sua 5a partecipazione al campionato mondiale nell’ottobre del 2019, a piazzarsi all’undicesimo posto. Ora l’obiettivo è quello di attestarsi tra i Top Ten nei campionati mondiali Ironman.

Lontano dalle gare Jan ama passare il suo tempo con il figlio Tim (nato nel 2020) e la moglie Sarah Meier, ex atleta di pattinaggio artistico.

 


SEGUI L'ATLETA SUI SOCIAL MEDIA

 

 


UN FANTASTICO MOMENTO SPORTIVO DI JAN VAN BERKEL