Spedizione gratuita
Bllackroll-Teaser.22

ESERCIZI DI BLACKROLL

La primavera invita a praticare sport all’aria aperta. Ma, attenzione! Fare sforzi eccessivi fin da subito non fa bene. In questi casi il rullo da massaggio BLACKROLL può fornire un valido aiuto. Qui ti mostriamo alcuni esercizi di massaggio miofasciale che puoi eseguire a casa tua con il BLACKROLL.

Finalmente le giornate si stanno allungando e le temperature salgono. Non esiste motivazione migliore per tornare a praticare sport all’aperto. Spesso però la primavera ci fa dimenticare che nei mesi invernali non siamo stati molto attivi fisicamente. Ogni anno un gran numero di atleti amatoriali (super)motivati cominciano gli allenamenti a tutta birra e finiscono per procurarsi infortuni o altri problemi. Ma non dev’essere per forza così. I tipici disturbi da sovraccarico o i cali di prestazione si possono evitare. Chi osserva le regole seguenti può assecondare il proprio zelo negli allenamenti senza conseguenze negative:

Aumentare l’allenamento lentamente, ma con continuità

La cosa più importante, quando si comincia o ricomincia a praticare uno sport, è trovare il proprio ritmo, individuare il momento migliore in cui allenarsi ed essere costanti nella pratica. Sarà una finestra temporale in cui protagonista è il corpo. Cosa fare in questo periodo, se essere creativi, ridurre lo stress, allenarsi o semplicemente stare all’aria aperta, si può decidere a breve e a seconda della giornata. Nella fase successiva, una volta instaurata una certa regolarità, si allungheranno i tempi e si aumenterà l’intensità dell’allenamento.

Ascoltare il proprio corpo

Non basta prestare attenzione alla frequenza cardiaca o alle cifre dell’activity tracker. È molto più importante ascoltare i piccoli segnali che il corpo ci trasmette durante l’allenamento. Siamo sempre stanchi, apatici e con le gambe pesanti? L’allenamento eccessivo - l’esasperazione di un’attività di per sé benefica, all’inizio manda segnali quasi impercettibili. In questo caso però basta prendersi dei giorni di pausa o dedicarsi a discipline «più dolci» come biciclettate tranquille, nuotare, praticare l’acqua gym o il nordic walking o semplicemente fare una bella passeggiata, per ripristinare rapidamente le energie e tornare a migliorare la prestazione.