RACCOMANDAZIONI PER I PRINCIPIANTI DELLA CALISTOSCIENZA

Iniziare l'allenamento con gli esercizi più difficili e gli esercizi individuali con la parte più debole del corpo.

Adeguare il livello di difficoltà degli esercizi al proprio livello di forma fisica: Cambiare la leva e il raggio d'azione.

Non sfruttare appieno i movimenti oscillanti e la gamma di movimento pretende un falso progresso. Quattro esercizi correttamente completati hanno più senso di 15 esercizi "truffati".

Prima di esercizi più difficili, padroneggiare perfettamente gli esercizi di base.

Aumenta la resistenza invece di ripetere più esercizi.

Se l'esercizio fisico (ad es. tirare su o piegare il ginocchio profondo con una gamba) è troppo difficile, iniziare con la "tecnica negativa": Esercizio il più lento e controllato possibile e fatto nella direzione opposta.

Applicare il "principio della scala": 1 ripetizione - pausa - 2 ripetizioni - pausa - 3 ripetizioni. Poi tornare a 2 e 1 ripetizione. Risultati rapidi in molte ripetizioni tecnicamente pulite; costruire su questo.

4 giorni di allenamento Calisthenics: lunedì e giovedì esercizi di pressione (flessioni, salti, salti), curve al ginocchio, passi di perdita ed esercizi di condizionamento (salti, ruttanze ecc., durata ad es. 3 x 60 sec. breve pausa), oppure allenamento in casa o allenamento di resistenza all'aria aperta. Esercizi di tiro del martedì e del venerdì (canottaggio, mentoniere) ed esercizi per tronchi forti. Mercoledì, sabato, sabato, domenica giorni di riposo. Riscaldamento prima di ogni allenamento: esercizi di mobilitazione, stretching dinamico, allungamento dinamico, roll-out breve con roll-out di fascia. Cool Down: Stretching e/o srotolamento con rotolo di fascia o palle.